AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE sanità

Al via ‘Frecciarosa’, con visite su treni per le donne/ Video

ROMA –  La prevenzione per le donne sale a bordo dei treni con visite al seno. Dal 3 al 27 ottobre, nel mese dedicato alla salute in rosa, il Gruppo Fs mette a disposizione i propri treni per sostenere la campagna di sensibilizzazione ‘Frecciarosa 2017’ che, giunta al suo settimo anno, è promossa dall‘Associazione IncontraDonna Onlus con il patrocinio del ministero della Salute. L’iniziativa ha il sostegno di Farmindustria e vuole promuovere la cultura di corretti stili di vita per combattere il tumore al seno e il virus del papilloma, partendo dalla giusta prevenzione anche attraverso l’assistenza a bordo treno e la corretta informazione rivolta alle viaggiatrici. L’evento è stato presentato a Roma al ministero della Salute.

“‘Frecciarosa’ è un progetto consolidato- ha detto la presidente di IncontraDonna Onlus, Adriana Bonifacino– che raggiunge ogni anno grazie alla collaborazione con il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane milioni di cittadini in tutta Italia. Un ottobre in rosa per combattere il tumore del seno. Sensibilizzare i cittadini, soprattutto le donne che sono la centralità della famiglia, alla cultura della prevenzione è il primo obiettivo di questo progetto”.

A bordo di alcune ‘Frecce’ saranno quindi presenti medici specializzati a disposizione delle viaggiatrici per consulenze, visite gratuite al seno e consigli sulla prevenzione. L’iniziativa sarà estesa nei FrecciaClub di Roma Termini e Milano Centrale presso il desk Frecciarosa presenziato dal personale IncontroDonna Onlus che distribuirà il ‘Vademecum della Salute’, con l’ulteriore possibilità di visite senologiche in un’area dedicata.

“Grazie a questa iniziativa- ha fatto sapere la responsabile commerciale e contratto di servizio universale di Trenitalia, Sabrina De Filippis– abbiamo tanti medici specialisti e persone qualificate a disposizione delle clienti che vogliono chiedere consigli e utili informazioni. A bordo di alcuni nostri treni saranno presenti volontari che possono raccontare e condividere le loro esperienze sulla malattia e sull’importanza della prevenzione. Negli anni Frecciarosa ha dato la possibilità di coinvolgere molte persone, con risultati importanti per quello che riguarda proprio la prevenzione e, in molti casi, la cura del tumore”.

Infine, negli Help Center di Santa Maria Novella (24 di ottobre), di Roma Termini (26 ottobre) e Napoli Centrale (27 ottobre) sarà possibile effettuare visite senologiche gratuite e richiedere consulenze. Frecciarosa si allarga così anche alle donne che si rivolgono agli Help Center con un’iniziativa sperimentale che vedrà impegnati i medici volontari di IncontraDonna.

Lorenzin: “Donne non abbiano paura della prevenzione”

“Non dobbiamo avere paura della prevenzione, non dobbiamo avere paura di fare gli esami e di rispondere alle lettere per gli screening che arrivano a casa. Le donne tendono a trascurare la rispondenza alla chiamata gratuita anche per quanto riguarda lo screening oncologico”. A dirlo è il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, intervenendo alla presentazione di ‘Frecciarosa 2017’.

“È estremamente necessario far capire che le visite vanno messe in agenda– ha aggiunto Lorenzin- come un impegno prioritario della propria vita, che non viene dopo aver portato a scuola i bambini, ma è un tema principale che riguarda anche la vita degli altri. Prendersi cura di se è una responsabilità verso se stesse, bisogna volersi bene e bisogna capire che la prevenzione comincia da quando si è piccoli, da noi come mamme che diamo l’imprinting ai nostri bambini e li educhiamo all’attività fisica”.

02 ottobre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988