AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE SPETTACOLO

Lele Mora torna a lavoro con Simona Ventura, Claudio Lippi e Irene Pivetti

ROMA – Lele Mora è tornato. L’agente dei vip e talent scout di successo processato e condannato per evasione fiscale, bancarotta fraudolenta e favoreggiamento della prostituzione, dichiara di essere un “uomo nuovo” ed è pronto a ripartire in grande stile. Non solo. Sono già tornati a far parte del suo portafoglio clienti importanti nomi del mondo dello spettacolo e della politica: tra questi Simona Ventura, Claudio Lippi e Irene Pivetti.

Simona Ventura, Claudio Lippi e Irene Pivetti di nuovo con Lele Mora

“E’ ufficiale, mi sono rimesso in gioco- ha dichiarato Lele Mora a Radio Cusano Campus, la radio dell’Università degli studi Niccolò Cusano-. Il mio lavoro è regalare dei sogni a chi ha dell’arte. Ci sono già dei grandi nomi che sono tornati con me. Da Claudio Lippi, che fa “Tale e Quale” e tornerà su “Domenica In” con la famiglia Parodi, oltre a fare la radio. Claudio Lippi può fare tutto, il conduttore, il cantante, il comico. Poi ho ripreso a lavorare con Irene Pivetti, che è una donna molto intelligente”.

Mora: “Con Simona Ventura tutto chiarito, si torna insieme”

Ma l’artista su cui Mora sembra contare di più è Simona Ventura, per la quale “sto costruendo un vestito su misura” ha dichiarato. “Stiamo preparando un percorso che darà grandi soddisfazioni. Dopo piccoli errori che lei ha fatto, abbiamo avuto un diverbio, ora abbiamo ripreso a lavorare insieme– spiega l’agente dei vip-. Simona è una donna che può tornare ad essere la prima donna della televisione. Dopo Maria De Filippi c’è solo Simona Ventura, l’hanno copiata tutte, dalla Marcuzzi a Ilary Blasi, ma anche Barbara D’Urso. E’ una donna con tantissime qualità e molto preparata”.

“Io tenevo Simona Ventura sempre in una conchiglia di bambagia – prosegue Mora-, non le facevo mai arrivare niente, la consigliavo su tutto e lei ha seguito sempre attentamente le mie dritte. Poi tra di noi c’è stato un disguido, ora torniamo a lavorare insieme. Speriamo possa essere una rinascita per entrambi“.

L’astio nei confronti di Alfonso Signorini

Mora non nasconde però anche il suo risentimento riguardo ad alcuni ex-amici, tra questi Alfonso Signorini: “Faceva l’insegnante, l’ho aiutato a diventare direttore di un giornale, ma non è stato un vero amico. Parla male di me dopo che gli ho dato una grande possibilità, dice cose che non vanno bene su di me, ma non mi interessa. Non lo considero più, faccia la sua vita, basta che stia lontano da me”.

02 ottobre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988