'No alla Buona scuola', un centinaio di studenti in corteo a Bologna con il Collettivo Cas - VIDEO - DIRE.it

Emilia Romagna

‘No alla Buona scuola’, un centinaio di studenti in corteo a Bologna con il Collettivo Cas – VIDEO

BOLOGNA – Sono circa un centinaio gli studenti scesi in piazza oggi a Bologna per protestare contro il Governo Renzi e la riforma della Buona Scuola. Ma non solo. L’obiettivo della protesta guidata dal collettivo Cas è anche Unindustria, verso la cui sede si sta dirigendo il corteo partito alle 9 da piazza XX settembre. Ad aprire la manifestazione un grande striscione: “No Buona Scuola-No caro vita. Sfidiamo il presente, riprendiamoci il futuro”. Slogan (e insulti) sono lanciati contro il premier Matteo Renzi (“Chi non salta come Renzi è“) e contro le imprese (“Gratis non lavoriamo”).

Uno striscione contro il Piano Casa e gli sgomberi viene appeso in via Santo Stefano, a due passi da San Giovanni in Monte (blindato dalle camionette della Polizia) dove è in programma oggi un convegno col sindaco Virginio Merola e il rettore Ivano Dionigi. Ma il bersaglio degli studenti è il ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, che sarebbe annunciato al convegno. “Delrio non lo vogliamo”, gridano dal corteo. La manifestazione riparte poi verso Unindustria.

All’ingresso di via San Domenico, vicino alla sede di Unindustria, il corteo è entrato in contatto con la Polizia in assetto antisommossa. Mezzo minuto di scontro, tra manganellate, spintoni e lancio di vernice. Un agente della Digos, che si era lanciato all’inseguimento di uno studente, è stato rincorso e accerchiato, tirato poi via a forza dai suoi colleghi.

di Andrea Sangermano – giornalista professionista

2 ottobre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»