AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE Emilia-Romagna

Strage Bologna, la FOTOGALLERY del 37esimo anniversario

BOLOGNA – Oggi la città di Bologna, come ogni anno, ha ricordato la strage del 2 agosto 1980 alla stazione di Bologna. Da quel giorno sono passati 37 anni, durante i quali è rimasta senza risposta la domanda sul perchè di quella tragedia che provocò 85 morti e 200 feriti. I mandanti della strage, i cui esecutori materiali furono i Nar Valerio Fioravanti e Francesca Mambro, non sono stati individuati e la Procura di Bologna ha chiesto l’archiviazione dell’indagine aperta a questo scopo.

Dal palco il presidente dell’associazione che riunisce i familiari delle vittime, Paolo Bolognesi, ha rilanciato la necessità di trovare i mandanti e attaccato la Procura “non può chiedere di archiviare senza scomodarsi a indagare sui nuovi elementi emersi”. E durante la cerimonia in Comune, in polemica con il Governo e con gli impegni non rispettati, i parenti hanno abbandonato l’aula del Consiglio comunale nel momento in cui ha preso la parola Gian Luca Galletti.

Il corteo ha sfilato da piazza Nettuno alla stazione, con i familiari applauditi al loro passaggio in via Indipendenza. Alle 10.25, in una affollata piazza Medaglie d’Oro, è scattato anche quest’anno il minuto di silenzio che come ogni anno, per 60 secondi, riporta cuori e pensieri a quel giorno in un clima come sospeso e sempre molto sentito. E come sempre la fine di quei 60 secondi è stata scandita dai tre fischi della locomotiva.

Quest’anno a rendere l’atmosfera ancora più suggestiva c’era, parcheggiato proprio di fianco al palco, l’autobus di linea 37, ‘quell’autobus’. Fu il mezzo con cui, quella mattina del 2 agosto di 37 anni fa, furono prestati i primi soccorsi ai feriti (trasportati così in ospedale per fare più in fretta), ma divenne poi anche un simbolo della strage perchè servì da ‘carro funebre’: su quell’autobus, a cui erano stati applicati lenzuoli bianchi a proteggere i finestrini, furono trasportati i cadaveri delle vittime.

Un’iniziativa molto particolare della memoria – in corso per tutta la giornata- è stata organizzata quest’anno dal ‘Cantiere 2 agosto‘, che ha deciso di mettere in scena le storie delle 85 vittime facendole raccontare da altrettanti narratori, posizionati in diversi punti della città.

LEGGI ANCHE2 agosto, 37 anni fa la strage alla stazione di Bologna. Oggi l’anniversario

(Immagini di Davide Landi)

02 agosto 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988