Dove lo metto il dittatore? A Tirana nel parcheggio

Cultura

Dove lo metto il dittatore? A Tirana nel parcheggio

ROMA – Che fine fanno i dittatori? A Tirana nel parcheggio della Galleria Nazionale d’arte moderna. Due statue di Stalin, una di Lenin e il busto in marmo di Enver Hoxha. Tutte a vario titolo deturpate dai moti di popolo degli anni ’90, ora fanno capolino in un parcheggio. A fianco a una specie di discarica di un cantiere edile e in mezzo a dell’erba incolta.

La facciata della Galleria d’arte moderna

Oggi ci siamo capitati per caso. Rimosse dalla loro originaria posizione in città, le statue al momento risultano ‘piazzate’ sul retro della Galleria Nazionale d’arte moderna, in uno spiazzo che si trova a fianco a un parcheggio. Ma non distrutte, evidentemente.

Una curiosità: Stalin cadde dal cuore degli albanesi molto prima della caduta di Hoxha. Nel 1968 infatti la sua statua fu sostituita nella piazza centrale di Tirana da quella dell’eroe nazionale Giorgio Scanderberg.

2 luglio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»