Toscana

In Toscana torna Dynamo team challenge. Quest’anno anche ponti tibetani e canoe

dynamo2

FIRENZE – Due giorni di sport, sfide, gioco di squadra e solidarietà. Tutto questo è Dynamo Team Challenge 2016, la manifestazione ciclistica in programma il 28 e 29 maggio in un’oasi naturalistica nel cuore dell’Appennino pistoiese: una Granfondo che nelle prime tre edizioni ha visto la partecipazione di oltre 1.100 ciclisti da tutta Italia. Quest’anno la novità è rappresentata dall’introduzione di due nuove prove, la Tennis challenge e la Adventure challenge, un’entusiasmante caccia al tesoro tra passaggi sul ponte tibetano e uscite sul lago in canoa: fondamentale sarà costituire delle squadre con cui raccogliere fondi dal momento dell’iscrizione e gareggiare per il punteggio finale più alto, composto non solo dai risultati sportivi ma anche dalla somma più consistente. Il denaro raccolto andrà a Dynamo camp, il progetto di terapia ricreativa a San Marcello Pistoiese che accoglie gratuitamente per periodi di vacanza e svago bambini e ragazzi affetti da patologie gravi e croniche, provenienti da tutta Italia ma anche da Paesi esteri.

dynamo3A oggi la raccolta supera i 90mila euro, cui si aggiungono 130mila euro di sponsorizzazioni (330mila il totale dalla nascita del progetto). L’edizione 2016 conta al momento oltre 344 iscritti in arrivo da Italia, Austria, Svizzera e Gran Bretagna: tra loro anche volti noti dello sport come Karen Putzer, Antonio Rossi e Giorgio Rocca, cui si aggiungono i volti tv di Sky Sport. “La nostra è prima di tutto una sfida culturale, perchè si partecipa si impegna non solo nella sport ma anche nella raccolta fondi“, ha detto il fondatore dell’iniziativa, Vincenzo Manes.

dynamo La Dynamo Team Challenge è organizzata in collaborazione anche con la Federciclismo, e prevede percorsi amatoriali e cicloturistici nel cuore della Toscana con sconfinamenti in Emilia-Romagna, oltre al torneo di tennis su campi in terra rossa. Alla presentazione dell’evento, ospitata al Circolo Canottieri Aniene di Roma, hanno partecipato tra gli altri il padrone di casa e presidente del Coni, Giovanni Malagò (“Una cosa che avrei voluto fare io”) e il numero uno della Federciclismo, Renato Di Rocco.

2 maggio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»