Iran, Rouhani contro il programma nucleare di Pyongyang

nucleare

Il Presidente iraniano Hassan Rouhani ha pubblicamente condannato il programma nucleare portato avanti dalla Corea del Nord. Si tratta di un’affermazione storica, che rivela il fatto che Teheran vuole mantenere aperta la porta delle rinnovate relazioni con Washington prendendo le distanze anche da un’iniziativa che fino a poco tempo fa era tra le priorita’ della propria agenda strategica.

“Facciamo il tifo affinche’ si raggiunga la pace nella Penisola coreana, e ci opponiamo per principio a qualsiasi sviluppo nucleare”, e’ quanto ha detto oggi il Presidente nel corso di un incontro bilaterale con la sua omologa sudcoreana Park Geun-hye, nella Capitale persiana.

“La nostra posizione- ha aggiunto Rouhani- e’ che le armi nucleari dovrebbero essere rimosse dalla Penisola coreana e dal Medio oriente”. La fine delle sanzioni economiche nel paese a meta’ gennaio – in vigore da circa quarant’anni – ha fatto seguito all’impegno iraniano a rinunciare al proprio programma nucleare per fini offensivi, e al rispetto delle clausole dell’Accordo stilato con l’Aiea, l’Agenzia internazionale per l’energia atomica. 

2 Mag 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»