Usa, Trump: “Congresso approvi subito nuova legge su confini, serve muro con Messico”

ROMA – “Il Congresso deve passare immediatamente una legge per le frontiere, usare ‘l’Opzione Nucleare’ se necessario, per fermare il massiccio arrivo di droghe e persone. I Border Patrol Agents sono grandi, ma le deboli leggi dei democratici non gli permettono di fare il loro lavoro. Congresso agisci adesso, ci stanno rubando il nostro Paese!”. Lo scrive Donald Trump, presidente Usa, in una serie di tweet sul tema dell’immigrazione.

Trump torna poi ad attaccare il Messico, dopo che ieri aveva minacciato di rompere il trattato commerciale Nafta in caso di mancata collaborazione sulla costruzione del muro al confine tra i due paesi: “Il Messico- scrive l’inquilino della Casa Bianca- ha il potere di non lasciare passare queste ‘carovane’ di persone nel loro paese. Devono fermarli alla loro frontiera settentrionale, e lo possono fare perchè le loro leggi sui confini funzionano, non lasciarli passare nel nostro Paese che non ha una legislazione di frontiera efficace”.

Infine, Trump torna sulla questione dei ‘dreamers’, figli di immigrati irregolari ma arrivati in fasce e cresciuti negli Stati uniti: “Il Daca (la legge voluta da Obama per regolarizzarli, ndr) è morto perchè ai democratici non interessa o non agiscono, e ora tutti vogliono salire sul carro del Daca… Ma non funziona più così. Dobbiamo costruire un muro e proteggere i nostri confini con una legge adeguata. I democratici non vogliono confini, quindi vogliono droga e crimine!”

2 Aprile 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»