Pd, Renzi: “Chiunque vinca non avrà guerriglia da me”

"Le primarie del Pd sono per l’Italia, al massimo sono contro Salvini e Di Maio. Di certo non contro Renzi", dice l'ex premier
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Domani si vota per le primarie del Pd. Auguri ai tre candidati: Martina, Zingaretti, Giachetti. Mi fa piacere che tutti e tre abbiano escluso accordi coi Cinque Stelle e ritorni al passato”. Lo scrive l’ex segretario del pd Matteo Renzi sulla sua Enews di oggi. E promette: “Chiunque vinca non dovrà temere da parte mia alcuna guerriglia come quella che io ho subito. Alcuni media dicono che si deve andare a votare ‘contro Renzi’. Io penso che sia il riflesso condizionato di chi a sinistra combatte da sempre il Matteo sbagliato”.

“Le primarie del Pd sono per l’Italia; al massimo sono contro Salvini e Di Maio. Ok, anche se votasse meno gente dell’altra volta non significa nulla: il Pd– conclude Renzi- è l’unica forza politica che si affida alla democrazia, altro che piattaforma Rousseau. Grazie ai volontari dei gazebo”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

2 Marzo 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»