Da Sabrina Ferilli a Toni Servillo, gli artisti a fianco dei ragazzi del Cinema America

Costume e Società

Da Sabrina Ferilli a Toni Servillo, gli artisti a fianco dei ragazzi del Cinema America

ROMA – Continua ad allungarsi la lista delle personalità del mondo del cinema a sostegno dei ragazzi del Cinema America contro la decisione del vicesindaco di Roma, Luca Bergamo, di mettere a bando piazza San Cosimato, per quattro anni location di un’arena estiva organizzata dai ragazzi, guidati da Valerio Carocci. A siglare l’appello alla sindaca di Roma, Virginia Raggi, sono adesso Riccardo Milani, Luca Zingaretti, Giuseppe Tornatore, Jasmine Trinca, Luigi Lo Cascio, Ludovica Rampoldi, Claudio Giovannesi, Ivano De Matteo, Gabriele Mainetti, Matteo Rovere, Alessandro Borghi, Toni Servillo, Costanza Quatriglio. “Aderiamo all’iniziativa del 12 Febbraio alle ore 13 al We Gil di Trastevere lanciato dall’associazione Piccolo Cinema America e non possiamo esimerci dall’esprimere totale opposizione alla volontà annunciata dal vicesindaco di Roma Capitale, Luca Bergamo, di ridurre le giornate dell’evento- scrivono-, spegnendo il proiettore in alcune serate e di mettere a bando un progetto ideato da un gruppo di ragazzi, colpevoli soltanto di amare, più di ogni altra cosa, la loro città e le sue sale cinematografiche. Lasciar intendere che l’iniziativa, fino ad ora, sia stata svolta al di fuori della legalità è un’inaccettabile mancanza di rispetto nei confronti dell’impegno di decine di ragazzi e ragazze, oltre che un’offesa per migliaia di persone ed ospiti, che come noi, hanno partecipato all’arena. Chiediamo alla sindaca Raggi di autorizzare la manifestazione riconoscendone, come fatto gli scorsi anni nel totale rispetto della legalità, ‘L’interesse primario per la città di Roma’”.  “Anche noi siamo con i ragazzi America- aggiungono- e siamo contrari al bando. Auspichiamo che la sindaca non dia seguito a quanto annunciato e sappia valorizzare l’esperienza dei ragazzi del Cinema America, anziché rallentarla e imbrigliarla in percorsi burocratici poco utili alla crescita culturale della nostra città. Noi siamo con i ragazzi del Cinema America”.

Sabrina Ferilli a Raggi: “Gravissimo, autorizzi l’arena”

E al coro si è unita anche l’attrice Sabrina Ferilli, in un appello rivolto alla sindaca di Roma, Virginia Raggi:

“Cara sindaca, esprimo come hanno fatto i miei colleghi ieri il mio più totale disappunto in riferimento all’esproprio che sta avvenendo nei confronti dei ragazzi del cinema America e della loro arena cinematografica in Piazza San Cosimato. E’ un atto gravissimo– scrive l’attrice romana- e senza alcun precedente nella nostra città. Io amo Roma, loro amano Roma e chiunque impedisca a qualcuno di amare questa città o anche solo di limitarne e rallentarne il suo operato non può che provocare in me un sentimento di offesa e delusione, come detto anche da Benigni, Bertolucci, Sorrentino, Verdone e moltissimi altri”. 

“Questi ragazzi sono l’emblema della romanità che non si ferma davanti a niente e nessuno- aggiunge Ferilli- mossi semplicemente da un sentimento d’amore per la città in cui sono nati. Mi appello personalmente a lei affinché la manifestazione in Piazza San Cosimato venga immediatamente autorizzata come è successo negli scorsi anni e aderisco anche io all’iniziativa del 12 alle 13 presso il We Gil di Largo Ascianghi“. 

2 febbraio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»