AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

Casali abbandona Lsm, Pedini Amati: “Era assente da due mesi…”

SAN MARINO – Liberamente San Marino fa capolino all’area riformista, mentre passeggia in modo collaudato con i civici. E pazienza se un big della politica un po’ stagionato annuncia oggi di aver abbandonato la nave. Federico Pedini Amati, consigliere indipendente, che quella nave l’ha costruita e battezzata, fa spallucce all’uscita di scena di Augusto Casali che alla sua truppa sottolinea, si è unito “solo in un secondo momento”. Certamente, “Casali era un senatore che poteva dare un apporto significativo al movimento”, sottolinea per poi replicare subito alle parole di congedo non troppo generose affidate a una testata sammarinese: “Dispiace poi che, dopo due mesi di assenza e senza parlare con nessuno, abbia voluto comunicare sulla stampa la sua decisione“.

san marino_Casali  Augusto

A monte dello strappo, Casali non ha attribuito nessun motivo particolare, se non la mancanza di idee del movimento. “Non si dica che Lsm non ha idee chiare- smentisce Pedini- e che non ha fatto niente”, citando le diverse serate pubbliche e la conferenza programmatica. Inoltre, “in prospettiva- prosegue- stiamo dialogando e dialogheremo con chi non vuole più fare parte di un vecchio sistema che ha fallito su tutti i fronti”. Il leader di Lsm conferma la distanza dall’attuale maggioranza, motivo della scissione dal Ps. “Siamo molto attenti ai partiti vicini all’area del centro riformista e ai movimenti civici”, chiarisce. Mentre, rispetto al tavolo riformista, assicura di non aver avuto contatti: “Però- conclude- guarderemo con attenzione ai suoi possibili risultati”.

02 febbraio 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988