AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE toscana

Meningite, la Toscana si appella a Lorenzin: “Ci dia una mano, servono fondi”

FIRENZE – “Ci stiamo già attivando per chiedere al ministero della Salute se su questa partita ci può dare una mano anche finanziaria, perché ce la sta già dando sotto quell’altro profilo. Noi tutti i giorni abbiamo una collaborazione quotidiana e costante con l’Istituto superiore di sanità”. Lo ha spiegato l’assessore regionale per il Diritto alla Salute, Stefania Saccardi rispondendo ai giornalisti, nel corso di una conferenza stampa, in merito alla meningite e alla richiesta da parte del deputato dem, Federico Gelli, di un intervento del ministero.
vaccinoSull’ultimo caso, un ragazzo ventiduenne ricoverato a Careggi per meningococco C, l’assessore ha fornito alcuni elementi di rassicurazione: “È stabile e il fatto è positivo- ha aggiunto-, il decorso ci fa ben sperare, il vaccino non l’ha coperto del tutto, ma ha fatto in modo che fossero attenuate le conseguenze. Non ha segni evidenti della malattia, ci auguriamo che vada tutto bene e che ne esca rapidamente”.
L’assessore ha voluto anche mettere in rilievo che “ogni volta, in Toscana, facciamo la profilassi in tempi rapidissimi di tutte le persone entrate in contatto. Questo sta facendo in modo che la malattia non si propaghi. Mi pare un dato positivo per la nostra rete di igiene pubblica. D’altronde- ha proseguito-, le persone colpite dalla malattia apparentemente non sono mai venute in contatto fra di loro”.

di Carlandrea Poli, giornalista

02 febbraio 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988