E’ morto Ferdinando Imposimato, giudice del processo Moro

ROMA – È morto Ferdinando Imposimato. Ex magistrato, politico, aveva 81 anni. Imposimato era stato ricoverato d’urgenza al Policlinico Gemelli di Roma il 31 dicembre scorso.

Nato a Maddaloni, in provincia di Caserta, tra il 1987 e il 1992 era stato senatore prima nelle liste del Pci, poi diventato Pds. È stato giudice istruttore dei piu’ importanti casi di terrorismo, tra cui il rapimento di Aldo Moro del 1978 e l’attentato a Papa Giovanni Paolo II del 1981.

E’ stato presidente onorario aggiunto della Suprema Corte di Cassazione. Nel gennaio del 2015 il suo nome era stato inserito dal M5s nelle ‘Quirinarie’ come candidato presidente della Repubblica.

BOLDRINI: VITA DEDICATA A LOTTA CONTRO TERRORISMO E CRIMINALITÀ

“Dolore per la scomparsa di Ferdinando #Imposimato uomo di legge e parlamentare che ha dedicato la sua vita alla lotta contro il #terrorismo e la #criminalita’ organizzata. Alla famiglia il mio cordoglio e la mia vicinanza”.Cosi’, su Twitter, Laura Boldrini.

2 gennaio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»