Derby tra Bologna e Reggio Emilia per l’ultima partita di Kobe Bryant

BOLOGNA – S’infiamma il derby emiliano tra Bologna e Reggio Emilia nella rincorsa a Kobe Bryant, la stella del basket americano che ieri ha annunciato la sua decisione di ritirarsi dalla pallacanestro professionistica. Subito, l’ex patron della Virtus Claudio Sabatini ha lanciato la proposta di ospitare Bryant a Bologna per un’ultima partita d’addio in Europa, mettendo a disposizione l‘Unipol Arena di Casalecchio come palcoscenico. L’idea è stata subito raccolta e rilanciata dal Comune di Bologna. A Reggio Emilia, invece, è andata di traverso.

E così oggi il quotidiano ‘La Gazzetta di Reggio’ ha lanciato una petizione sulla piattaforma online Change (firmata al momento da quasi 200 persone) per portare Bryant a giocare il suo ultimo match nel palazzetto della Grissin Bon. “Rivogliamo Kobe Bryant a Reggio Emilia”, è l’eloquente titolo della raccolta firme. “La vera ‘casa italiana’ di Kobe è Reggio- si legge- e se proprio gara italiana deve essere, che sia reggiana”. Il padre di Bryant, negli anni ’80, ha calcato diversi parquet italiani, fermandosi anche a Reggio Emilia per due stagioni. E proprio nella città emiliana, Kobe ha iniziato a tirare a canestro.

kobe bryant“Tanti hanno sperato che Kobe concludesse con un ultimo valzer in Italia- si legge ancora nella petizione- e oltretutto le ottime stagioni della Grissin Bon gli avrebbero offerto un palcoscenico di livello. Fra le poche tentazioni della carriera di Kobe c’è stata proprio Reggio Emilia, la sua ultima città italiana, quella degli amici e della passione crescente per il basket. Tante volte la fenomenale guardia di Philadelphia ha detto che gli sarebbe piaciuto chiudere la carriera con una stagione in Italia e magari proprio nella sua Reggio, quella in cui passa sempre, in ogni visita italiana”.

1 Dic 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»