Brasile, scontri a San Paolo dopo la destituzione di Roussef - DIRE.it

Mondo

Brasile, scontri a San Paolo dopo la destituzione di Roussef

brasile

ROMA – Manifestazioni di piazza e disordini in Brasile, in particolare a San Paolo, a seguito della destituzione della presidente Dilma Rousseff. Nella metropoli del sud del Paese gli incidenti sono cominciati ieri sera, quando un gruppo di sostenitori dell’ormai ex capo di Stato hanno spaccato le vetrine di banche e negozi. La polizia ha risposto con cariche e l’impiego di gas lacrimogeni.

Brasilia - DF, 08/02/2011. Presidenta Dilma Rousseff durante gravacao no Palacio da Alvorada. Foto: Roberto Stuckert Filho/PR.

Dirigente del Partido dos Trabalhadores (Pt), formazione di matrice socialdemocratica al potere negli ultimi 13 anni, Rousseff è stata destituita ieri con il voto parlamentare al termine di una procedura di impeachment originata da irregolarità nel bilancio federale. Alla guida del Brasile è subentrato l’ex vice-presidente Michel Temer, di orientamento liberale. Nel discorso dopo l’insediamento, pronunciato ieri, il nuovo capo di Stato ha annunciato tagli di spesa che dovrebbero porre fine alla crisi economica del Brasile e rimettere il Paese “in cammino”.

di Vincenzo Giardina, giornalista

1 settembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»