AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE Emilia-Romagna

Modena Park, gli ultimi fan entrano alla spicciolata FOTO

MODENA  – Il pubblico di Modena park sta entrando alla spicciolata. Mentre quota 100.000 ingressi è stata sfondata attorno all’ora di pranzo, rispetto ai 220.000 biglietti venduti, Luca Montebugnoli, chairman di Best Union Company, il gruppo al lavoro da mesi, e più che mai in questi giorni, con la complessa biglietteria e l’organizzazione dell’evento, osserva sereno la situazione nell’area del backstage.

“Le persone- spiega Montebugnoli- devono poter affluire in tranquillità e serenità, del resto godranno di una qualità video e audio che… sarà come essere sul palco col maestro Vasco”.

Gli ultimi spettatori, prevede il fondatore di Best Union, “entreranno direttamente a ridosso del concerto, ma perché lo vogliono. Se hai un P3 e sai di essere comunque là in fondo, che cosa vieni a fare alle 7… arrivi infatti alle 20.30, quando non c’è più coda”.

Finora anche strade e autostrade tutto sommato sono sembrate tranquille: “Grazie al coordinamento con le Forze dell’ordine e le istituzioni- evidenzia ancora Montebugnoli- siamo riusciti a pianificare in maniera puntuale tutte le fasi”.

Apertura anticipata dei cancelli

Intanto, si aggiunge “un altro record” a questo concerto: è quello che ha aperto più anticipatamente le porte rispetto a qualsiasi altro nel mondo.

I cancelli infatti sono stati spalancati ieri sera poco dopo le 21, quando tutti si sono accorti che i fan stavano ‘spingendo’ troppo ai varchi, anche se la Prefettura, proprio per alleggerire la tensione, aveva già annunciato in un primo momento l’apertura anticipata dalle 9 alle 5 di questa mattina.

La sicurezza

Montebugnoli nel frattempo torna sulle misure di sicurezza assunte e illustrate per l’evento, in un clima comunque di allerta generale.

“Abbiamo pianificato tutto quello che c’è da pianificare, facendo sì che le Forze dell’ordine potessero svolgere il loro lavoro al meglio. Questo raccogliendo, attraverso qualunque canale, tutte le informazioni che possono far pensare a qualcosa di storto… Tutta l’area intorno al palco è stata controllata e bonificata centimetro per centimetro: è stato il massimo che abbiamo potuto fare. Abbiamo voluto far sì- conclude il numero uno di Best Union- che chi entrasse qui sentisse di entrare in un posto sicuro”.

Fuori dall’arena, intanto, sono centinaia le magliette di Modena Park, i cappellini del ‘Blasco’, le fasce e gli accendini con l’immagine del rocker che i vigili urbani stanno sequestrando. Perché tutti falsi. Gli agenti in azione contro l’abusivismo sono del Nucleo commerciale e del Nucleo problematiche del territorio di Modena, assieme a una decina proveniente da Bologna, tutti specializzati nel contrasto di questi reati in occasione di partite di calcio e concerti.

La merce abusiva

Complessivamente sono una trentina le magliette sequestrate, oltre una cinquantina di fasce, una trentina di cappellini e circa 500 accendini. Denunciate per la vendita di merce contraffatta e deferiti all’Autorità giudiziaria sette persone.

Sono tutti italiani provenienti da Roma e Napoli, che vendevano i gadget contraffatti soprattutto nelle strade percorse a piedi da chi arriva al concerto.

In particolare in zona Stazione dei treni, via Galvani, via Leonardo da Vinci, via Corassori. Nella mattinata la municipale ha messo a segno anche diversi sequestri amministrativi. Circa 400 bottigliette d’acqua di plastica sono state sequestrate in via san Faustino nei pressi del parco Londrina. Ai due venditori ambulanti è stata contestata la violazione dell’ordinanza contro il commercio non autorizzato.

Oltre al sequestro amministrativo della merce, a entrambi è stata elevata una sanzione di 250 euro. Molti anche i sequestri di bottiglie di birra in vetro fatti in mattinata.

LEGGI ANCHE Modena Park 2017, Vivere una favola apre la scaletta di Vasco

01 luglio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram