Sicilia, mare e lidi accessibili grazie a un progetto Inail

disabili viaggioPALERMO – Estate con mare e spiagge accessibili in Sicilia. A garantirlo nei vari siti balneari dell’Isola e’ il progetto “M.I.A. – Mare Integrazione e Accessbilita’” promosso dall’Inail in collaborazione con diverse associazioni siciliane.L’Inail, infatti, in collaborazione con Cip – Comitato Italiano Paralimpico -, FINP e alcuni comuni, ripropone l’iniziativa “MIA – Mare, Accessibilita’, Integrazione”, sperimentata in precedenti stagioni balneari con risultati positivi.

Il progetto promuove l’inclusione sociale, la partecipazione alla vita comunitaria e balneare, pari opportunita’, anche di svago, per tutte le persone con disabilita’. Nello specifico, diversi stabilimenti balneari offriranno la possibilita’ di riscoprire il piacere dell’accesso libero in acqua e del nuoto per tutti coloro che lo hanno perso a causa della disabilita’, grazie al supporto di tecnici ed esperti per l’attivita’ in acqua, garantendo anche la piena accessibilita’ alle spiagge.L’obiettivo principale e’ quello di favorire l’accesso alle spiagge e al mare: un modo per consentire alle persone con disabilita’ di riscoprire le proprie abilita’, promuovendo il benessere psico-fisico, l’autonomia della persona e migliorando in generale la qualita’ della vita.

Le attivita’ si svolgeranno nel periodo estivo, con articolazioni diverse in sette comuni del territorio regionale che hanno aderito all’iniziativa.Ad aderire all’iniziativa sono i comuni di: Agrigento (localita’ San Leone presso la spiaggia libera Holiday Park, Caltanissetta (localita’ Butera, presso il lido Panama Beach), Catania, presso il Lido Azzurro, Enna (localita’ Pergusa, presso le tre piscine comunali), Messina (localita’ Milazzo, presso il lido Open Sea), Palermo (localita’ di Mondello presso i lidi L’Ombelico del Mondo e Costa Picca), Ragusa (localita’ Marina di Ragusa, presso i lidi Margarita Beach e Ola Beach).I servizi di Catania sono partiti lo scorso 16 giugno e proseguiranno fino al 31 agosto; Agrigento – Palermo – Ragusa sono attivi a partire da oggi fino al 15 settembre; Enna e Caltanissetta da oggi fino al 31 agosto e infine Messina che si attivera’ dal’ 8 luglio al’8 settembre. In particolare, per quest’anno si prevede, all’interno degli stabilimenti di Catania ed Enna, la possibilita’ si svolgimento di alcune discipline sportive. Nello specifico, ad Enna sara’ possibile effettuare le attivita’ di tennis tavolo, tiro con l’arco, immersione subacquea e danza sportiva grazie alla presenza di tecnici ed assistenti tecnici una volta a settimana per 6 ore per la durata del progetto; a Catania si prevede lo svolgimento delle attivita’ di tennis tavolo, danza sportiva e canoa per un totale di 10 incontri.bambino_mare

Per quanto riguarda invece Palermo, la cui inaugurazione ufficiale e’ prevista il prossimo 5 luglio, il lido L’ombelico del mondo, aperto tutti i giorni, da luglio a settembre, dalle 9.00 alle 18.00, e’ dotato di attrezzature e ausili adatti allo scopo e consentira’ l’assistenza e l’orientamento sportivo in mare dei soggetti con disabilita’ a cura di istruttori di nuoto della Finp. Inoltre, nel lido sono aumentate le passerelle e sono a disposizione 30 lettini e tre carrozzine acquatiche. L’accessibilita’ non sara’ garantita soltanto nel lido ma, in forza di un protocollo che l’Inail ha firmato gia’ l’anno scorso con la societa’ italo-belga che gestisce tutto il litorale di Mondello, anche nel sito di Costa Picca della spiaggia. L’Inail fornira’ infatti alla societa’ una carrozzina job e quest’ultima mettera’ a disposizione la postazione balneare a Valdesi Mondello, dedicata alle persone con disabilita’.

www.redattoresociale.it

1 Lug 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»