Ruanda, il test orale per l’Hiv arriva nelle farmacie di Kigali

ROMA – Una ventina di farmacie di Kigali, la capitale del Ruanda, saranno presto abilitate a vendere il kit per il test orale dell’Hiv, che garantirebbe un tasso di accuratezza del 99,77 per cento. La licenza è stata concessa dall’Agenzia nazionale per il farmaco, e segue un accordo tra il governo e le aziende del settore per dimezzare il prezzo del test per i cittadini. Il kit sarà acquistabile all’equivalente di 4 euro invece che 9.

La stampa ruandese ricorda che Kigali è la città col più alto tasso di contagi del Paese e che per questo il governo ha predisposto una serie di misure per rallentare la diffusione del virus.

A fine dicembre sono già stati distribuiti altri tipi di test, con l’obiettivo di rendere più semplici e veloci le diagnosi, soprattutto per chi ha difficoltà ad accedere agli esami convenzionali in ospedale. Inoltre, le autorità hanno disposto la distribuzione gratuita di migliaia di kit. Secondo Sabin Nzanzimana, dirigente dell’Agenzia nazionale per il farmaco, molte persone apprezzano i test clinici per via orale perché oltre ad essere più rapidi garantiscono maggiore privacy. “Abbiamo tenuto presente questa necessità” ha aggiunto il responsabile: “Per questo abbiamo avviato una collaborazione col settore privato, per ottenere un prezzo più accessibile”.

Ti potrebbe interessare anche:

1 giugno 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»