2 giugno, domani a Roma anche 35 sindaci terremotati

ANCONA – Ci saranno anche 35 sindaci marchigiani ‘terremotati’ alla parata del 2 giugno. Tra le oltre 400 fasce tricolore di sindaci italiani che apriranno la parata del 2 giugno ai Fori imperiali per la Festa della Repubblica a Roma, infatti, ci sarà anche un’ampia delegazione marchigiana guidata dal presidente di Anci Marche Maurizio Mangialardi. Gli amministratori del Comuni terremotati saranno dunque in prima fila. “Apprezziamo l’iniziativa e l’attenzione dimostrata- ha detto Mangialardi- considerando che 87 dei 131 Comuni del cratere sono purtroppo proprio nelle Marche ed è un giusto riconoscimento all’impegno di prima forza civile del Paese in un momento storico tanto complesso per il Centro Italia e per le Marche in particolare”.

I primi cittadini che sfileranno accanto al presidente dell’Anci nazionale Antonio Decaro sono quelli di San Benedetto del Tronto, Apiro, Appignano del Tronto, Arquata del Tronto, Ascoli Piceno, Belforte del Chienti, Castelraimondo, Castignano, Colmurano, Comunanza, Cupra Marittima, Esanatoglia, Fiastra, Force, Macerata, Mogliano, Monsampietro Morico, Monte Rinaldo, Montedinove, Montegallo, Monteleone di Fermo, Monteprandone, Offida, Ortezzano, Penna San Giovanni, Petriolo, Pievetorina, Poggio San Vicino, Pollenza, San Severino Marche, Senigallia, Urbisaglia, Sefro, Bolognola e Acquasanta Terme.

1 Giu 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»