Famiglia, ancora tensione nel governo. Spadafora: “Ddl Pillon archiviato, non arriverà mai in aula”

Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio archivia il ddl Pilon: "È chiuso, non esiste più quella cosa lì. Bisogna scrivere un nuovo testo"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Il provvedimento Pillon è chiuso, non esiste più quella cosa lì. Quel testo non arriverà mai in aula, è archiviato”. Così il sottosegretario Vincenzo Spadafora (M5S), ospite di Omnibus su La7, che spiega: “Adesso bisogna scrivere un nuovo testo, che probabilmente prenderà qualcosa di buono, ma molto poco, per andare incontro ai temi del diritto di famiglia, ma non nel modo in cui aveva pensato Pillon”.

LEGGI ANCHE:

VIDEO | Ddl Pillon, la voce dei centri antiviolenza D.i.Re del Lazio

‘Non una di meno’, migliaia in piazza: nel mirino il ddl Pillon

Famiglia, Spadafora (M5s): “Verona un boomerang per la Lega. Se cade il governo è responsabilità loro”

CARFAGNA (FI): “DDL PILLON NON VEDA MAI LA LUCE”

“Ddl Pillon, speriamo davvero che non veda mai la luce e che resti fuori dalle aule parlamentari. Bigenitorialità perfetta, figlio diviso a metà, mediazione familiare obbligatoria: non se ne sente la necessità. Prima i diritti dei bambini”. Così Mara Carfagna, vicepresidente della Camera e deputata di Forza Italia, su Twitter.

BOSCHI A SPADAFORA: “NON BASTA, DDL PILLON VA RITIRATO”

“Il sottosegretario Spadafora afferma che il ddl Pillon è archiviato. Non basta. Deve essere ritirato. Non ci possono essere margini di miglioramento su una impostazione lontana anni luce dai diritti delle donne e dei bambini“. Lo scrive su facebook la deputata del Pd Maria Elena Boschi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

1 Aprile 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»