Campania

Elezioni, Sorvillo (FI): “Siani? Candidato per celare le nefandezze del PD”

NAPOLI – “Entusiasmante”. Giudica cosi’ la sua campagna elettorale Giuseppina Sorvillo, candidata di Forza Italia alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale di Napoli 5, intervista dalla Dire. “Ho scelto di mettermi in gioco – spiega – per cercare di dare una voce ai problemi che sono propri della societa’ civile. Sono una mamma, una donna e un’imprenditrice e desidero portare argomenti della societa’ civile in Parlamento. Non ho fatto altre campagne elettorali per cui mi e’ sembrata questa un’esperienza positiva soprattutto perche’ essendo candidata al uninominale ho avuto modo di conoscere i miei lettori porta a porta, uno ad uno”. Questo, “il doverci mettere la faccia”, secondo Sorvillo resta il punto migliore di una legge elettorale “con tante pecche”.  Giuseppina Sorvillo, meglio conosciuta come Giusy, sfidera’ nel suo collegio il candidato dem Paolo Siani, voluto fortemente dal segretario del Pd Matteo Renzi. Duro il giudizio di Sorvillo sul pediatra ‘prestato’ alla politica. “Rispetto la professionalita’ di Siani”, ammette, “ma credo che non sia altro che la maschera dietro la quale si nasconde Renzi. È un candidato di facciata che serve a nascondere le nefandezze di un partito, quello del Pd, che ha gia’ fallito piu’ volte”.

“CON FLAT TAX CIRCOLO VIRTUOSO PER RINASCITA PAESE”

“Sono una mamma, una donna e un’imprenditrice e conosco bene le problematiche legate a questi ruoli”. Famiglia, lavoro e impresa. Questi i temi che in campagna elettorale porta avanti Giuseppina Sorvillo.  “Ho previsto”, spiega alla Dire, “misure compensative e sgravi fiscali per le aziende con dipendenti in maternita’ perche’ lo status di pancione non deve essere mai piu’ considerato come negativo”. Nel suo programma anche “l’introduzione delle nursery nei luoghi di lavoro utilizzando finalmente i fondi europei e ancora politiche di imprenditoria giovanile e femminile che devono diventare di piu’ facile accesso attraverso dei modelli che siano scaricabili online. Possibilita’ che permette di accedere a contributi e anche ad assistenza fiscale gratuita”. Sulla flat tax che, in qualita’ di piccola imprenditrice la porterebbe ad essere soggetta alla stessa aliquota fiscale di Silvio Berlusconi, Sorvillo risponde che “il problema non sono quei pochi personaggi che grazie al loro lavoro sono ricchi. Credo che in questo momento dobbiamo necessariamente cercare di far riprendere la fascia media dell’imprenditoria. Abbassare l’aliquota al 23%, fino ovviamente a redditi di 12mila euro, aiutera’ le imprese ad ripartire e quindi ad assumere”.  La conseguenza, spiega ancora Sorvillo, e’ che in questo modo ci sara’ “la possibilita’ di riattivare i consumi creando un circolo virtuoso che siamo sicuri potra’ riportare alla rinascita del Paese”.

“CON PRONUNCIA STRASBURGO, BERLUSCONI A CHIGI”

“Il centrodestra e’ unito intorno ad un programma serio e concreto. Salvini e Berlusconi hanno gia’ chiarito che il premier sara’ indicato dal partito che avra’ piu’ voti in in campagna elettorale”.  Precisa: “siamo sicuri che questo partito sia quello di Forza Italia”.
I giochi sul premier, stando alla candidata azzurra, sono pero’ ancora aperti perche’, come sottolinea la stessa Sorvillo, “ci aspettiamo che la Corte di Strasburgo si pronunci al piu’ presto affinche’ il nostro presidente possa tornare a Palazzo Chigi”.

1 marzo 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»