AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE politica

Cultura democratica cerca 2.000 futuri leader. Guarda la conferenza stampa


ROMA – ‘Generazione Italia’ è un progetto di innovazione legislativa e formazione politica destinato ai giovani under 35 che si pone come obiettivo la creazione della futura classe dirigente. Il progetto è di Fondazione cultura democratica che ha lanciato una ‘Call’ generazionale che a marzo riunirà a Roma mille giovani con vocazione tecnico-giuridica e mille con una vocazione politico-amministrativa per fornire un contributo al percorso di riforme del paese. In cantiere anche un tour di eventi in tutte le regioni con proposte legislative da portare subito all’attenzione di governo e parlamento. “La sfida al populismo è oggi la sfida per le riforme”, spiega Federico Castorina, presidente di Cultura democratica, nel corso di una conferenza stampa alla Camera insieme al direttore della Fondazione Tommaso Giacchetti.

“Se vogliamo cambiare in meglio l’Italia e l’Europa dobbiamo anche riuscire a immaginare il modo per costruire un consenso forte intorno a questa idea di cambiamento. Attraverso nuove forme di comunicazione e partecipazione politica, nuovi modelli di formazione e selezione delle classi dirigenti, ridisegnando forma e funzione dei partiti all’interno della società. Lasciare la vittoria del consenso al populismo significa perdere la sfida per le riforme”, sottolinea. Fino al 28 febbraio sarà possibile per tutti effettuare una application online sul sito web della Fondazione per partecipare alla kermesse. La Call sarà seguita da un tour con incontri con il mondo delle imprese, della ricerca e del terzo settore per incontrarsi ed elaborare una visione riformista per l’Italia e 10 proposte legislative da presentare a tutte le forze politiche.

di Luca Monticelli, giornalista professionista

LEGGI ANCHE:

Cultura democratica, Castorina: “Ecco una nuova classe dirigente”/VIDEO

01 febbraio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988