AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE friuli v.g.

Bando ‘Start’. Bolzonello: “Premiate nuove forme di impresa”

20130702185241006_BolzonelloProvinceOOSSTRIESTE – “Sono idee originali e vincenti, valutate e approvate in poco più di un mese, a testimonianza dell’importanza che diamo all’ascolto delle proposte che vengono dai giovani, i primi a conoscere le potenzialità dell’imprenditoria che corre veloce“. Lo afferma il vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, esprimendo soddisfazione per la tempestiva pubblicazione della graduatoria che premia i primi classificati del bando START, aperto agli under 35 e promosso dalla Direzione Attività produttive.

Il concorso era mirato a raccogliere le proposte più creative per supportare nuovi modi di fare e organizzare l’impresa, replicabili nei diversi contesti territoriali. Sul gradino più alto del podio è salito un modello di “coworking” declinato nelle tematiche dei servizi legati alla genitorialità, seguito da quello riguardante la creazione di una piattaforma per mettere in rete chi ha proposte innovative con un team di persone capaci di realizzarle e, infine, un acceleratore di idee rivolto all’artigianato artistico.

La Regione ha analizzato e approvato la graduatoria in tempi strettissimi. “In meno di un mese – spiega Bolzonello – sono state esaminate e valutate tutte le proposte: stiamo cercando di abbassare sempre più l’asticella legata ai tempi di risposta dei bandi per rendere il più possibile immediate le risposte dell’Amministrazione“.

Secondo il vicepresidente “il concorso ha rappresentato un importante elemento di attuazione della legge RilancimpresaFVG, consentendo di individuare nuove forme di sviluppo dell’imprenditorialità. Saper cogliere per tempo le nuove tendenze o nuove forme di impresa o di finanziamento era l’obiettivo del bando: con il contributo delle idee che sono state premiate potremo valutare come intervenire in modo più efficace con forme adeguate di supporto, anche sulla base di esperienze che i giovani possono aver conosciuto o sperimentato all’estero”.

“È grazie anche a bandi come questi, che si associano ad altre iniziative simili da noi promosse – conclude Bolzonello – che possiamo vantare il terzo posto in Italia tra le regioni maggiormente inclini al sostegno delle startup. La nuova imprenditorialità rappresenta un valore aggiunto in un territorio come il Friuli Venezia Giulia che ha intrapreso un percorso di sostegno al rinnovamento, in grado di sviluppare occupazione legata alle idee innovative”.

Trenta le proposte valutate dalla commissione esaminatrice, su cui ha spiccato “Carry On”, il progetto classificatosi al primo posto e vincitore di un premio di 2 mila 500 euro: un luogo virtuale che unisce le attività (commerciali, di divulgazione, culturali) a sostegno della genitorialità consapevole.

Il secondo progetto classificato (vincitore di 1.500 euro) si chiama “Innovation community” e si pone l’obiettivo di creare, attraverso una piattaforma online con un’interfaccia semplice e intuitiva, un gruppo di nuovi e potenziali imprenditori che intendono avviare o sviluppare una start up innovativa.

Infine, “arti_co” (terzo posto e premio di 1.000 euro) è un acceleratore di idee, competenze e capacità rivolto all’artigianato artistico e creativo, sia digitale che analogico. Il progetto prevede la creazione di due spazi: uno dedicato alla produzione, con un grande laboratorio in cui affittare delle aree, dove convivano i giovani artigiani influenzandosi e supportandosi a vicenda.

01 febbraio 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988